CONVIENE FARSI ASSISTERE DA UN AVVOCATO PER LE RICHIESTE DI RISARCIMENTO DANNI AVANZATE ALL’ASSICURAZIONE?

Nella fase stragiudiziale, ossia al di fuori di un processo, non è obbligatoria l’assistenza di un legale al fine di avanzare richieste risarciitorie ad una compagnia assicurativa.
Ad ogni modo, è assai consigliabile incaricare un avvocato per espletare tutte le pratiche necessarie al risarcimento, in modo da dare ai liquidatori assicurativi un interlocutore competente in materia, onde evitare un indennizzo troppo basso o, peggio, un rifiuto a corrispondere il risarcimento spettante.
Spesso, la scelta di intraprendere richieste risarcitorie “fai da te” è motivata dal timore di affrontare elevati costi per il legale, tuttavia, nella maggior parte dei casi, i costi dell’avvocato sono in tutto o in parte a carico dell’assicurazione.
Inoltre, in caso di assistenza stragiudiziale, l’avv. Andrea Dalle Carbonare non richiede alcuna somma a titolo di acconto (salvo ipotesi eccezionali), subordinando il pagamento del compenso, che sarà parametrato alla somma incassata, al buon esito del risarcimento: in tal modo, il cliente non dovrà sopportare alcun costo prima di aver incassato l’indennizzo spettantegli.

Condividi: